La storia del club

Come è nato il Fly Angling Club di Bergamo?

I primi incontri sono avvenuti nel marzo del 1973, la costituzione ufficiale è avvenuta nell’aprile del 1974.

Ecco l’elenco del soci fondatori::
Steffenel Giancarlo 1° PRESIDENTE
Lombardi Pierdomenico
Lombardi Vincenzo
Vaerini Guido
Fusaro Giuseppe
Ronchetti Pietro
Boninelli Giuseppe
Luiselli Luciano
Dolci Domenico
Pontiggia Giovanni
Nanut Silvano
Cremaschi Ampleto

Il nostro club è uno dei primi club fondati in Italia.

L’atto costitutivo recita:

Il club ha lo scopo di raggruppare esclusivamente i pescatori a mosca con la coda di topo per promuovere iniziative atte a conseguire il migliore svolgimento di tale sistema di pesca e della sua divulgazione” .

Nel corso degli anni siamo stati coerenti con questo e abbiamo cercato di seguirlo alla lettera.

A metà degli anni ‘70 erano veramente pochi i pescatori a mosca nella provincia di Bergamo; precedentemente esisteva una sezione del “Club Italiano Pescatori a Mosca” (CIPM) di Torino, già sciolta a inizio anni ‘70. Quindi si pensò, con qualche loro ex-iscritto e un gruppo di persone di tutte le età che avevano appena iniziato a pescare con questa tecnica, di incontrarsi e cercare di creare un nuovo gruppo a Bergamo.

Le prime riuniono sono avvenunte nel 1974 presso l’ “Oratorio delle Grazie” a Bergamo: incontri mirati a conoscersi e a capire se in questa provincia c’erano i presupposti per creare un club di pesca a mosca.

In quei mesi, dopo vari incontri dubbiosi e senza esperienza, con i rappresentanti del Fly Angling Club di Milano (nella persona di Carlo Rancati) che ci diede il suo appoggio nella parte organizzativa, decidemmo di fondare il club.

Nel 1974 nasce ufficialmente il Fly Angling Club di Bergamo e nei primissi mesi si aggregarono dei soci iscritti a Milano ma residenti a Bergamo (Pesenti Andrea a Capucci Franco), aumentando così il numero di iscritti che, a metà degli anni ‘80 raggiunse il numero considerevole di 80 persone.

Ad oggi siamo 35 iscritti.

Durante questo tempo di sono succeduti vari presidenti: Steffenel Giancarlo, Boninelli Giuseppe, Lombardi Pierdomenico, Foresti Camillo, Brena Michele, Castagnoli Stefano, Savio Arrigo e Lombardi Vincenzo.

La prima sede è stata a Bergamo, in via Gabriele Rosa 10, presso un bar in zona Boccaleone. Passando gli anni siamo stati in altri vari posti. Attualmente siamo presso il Bar Bocciofila Comunale, in via Fossoli 2, dietro la Curva Nord dello stadio di Bergamo.

Il giorno storico degli incontri è il giovedì.

Nel corso degli anni abbiamo svolto molti corsi di formazione teorici e pratici di pesca sia a Bergamo che in provincia, formando numerosi pescatori che si sono avvicinati alla pesca a mosca.

All’inizio dell’attività abbiamo aderito da subito ad un’autodisciplina nata nel lontano 1973 nel Fly di Milano: la finalità di questa associazione “è per creare la consapevolezza dell’uomo e del pescatore e di mantenere una condotta responsabile e di rispettare il pesce e la natura”.

In quegli anni era una proposta innovativa e all’avanguardia; negli anni successivi abbiamo sempre divulgato e praticato il No-Kill. Siamo anche l’unico club della provincia di Bergamo che costituì l’UNPEM, Unione Pescatori a Mosca, fondata a Bologna negli anni ‘80.

Fra le altre nostre varie iniziative politiche, siamo stati anche iscritti alla Federazione Italiana Pesca Sportiva, non tanto per fare le gare di pesca, ma per cercare di cambiare dall’interno l’approccio e la gestione della pesca, purtroppo con scarsi risultati

Siamo sempre stati fautori sin dall’inizio dei tratti No-Kill aperti a tutte le tecniche, in modo tale da cercare di conivolgere il maggior numero di pescatori di buona volontà pur di migliorare lo stato dei fiumi in provincia. Ora ci siamo aggregati alla neonata Unione Pescatori Bergamaschi (UPBG) nella speranza di un miglioramento generale della pesca in provincia di Bergamo.

Oggi, dopo vari anni di ininterrotte attività, siamo ancora qui; quest’anno festeggeremo il 45° anno di attività, un traguardo non banale né tantomeno scontato.

I tempi sono cambiati con l’avvento di Internet; oggi questa disciplina è conosciuta in tutta Italia. Non ci sono problemi per reperire l’attrezzatura o le mosche per pescare come allora; oggi le informazioni sono facili da reperire ma spingiamo (come allora) alla frequentazione del club per parlarsi, conoscersi di persona e scambiare reciprocamente informazioni ed aneddoti.

Rimane sempre lo stesso spirito divulgativo e pubbicitario per questa tecnica bellissima che ci avvicina alla natura ci permette di affrontare i fiumi e i loro bellissimi pesci.

Siamo un gruppo di amici che mette a disposizione la propria esperienza nel campo della pesca a mosca.

Facciamo corsi di lancio, corsi di costruzione, organizziamo gite di pesca e abbiamo la fortuna di avere nella nostra “squadra” anche dei costruttori di canne in refendù.

Nell’esperienza dei nostri soci ci sono tante pescate in fiumi e mari italiani ed esteri.

Venite pure a trovarci senza alcun problema per far due chiacchiere e “respirare aria di pesca a mosca” tutti i giovedì presso la nostra sede.